Sabato, 27 Febbraio 2021
stampa
Dimensione testo

Musica

Home Foto Musica Una playlist per te. Saghe, emozioni in serie

Una playlist per te. Saghe, emozioni in serie

di

Distintive, senza chiacchiere. Funzionano come una carta d’identità, un biglietto che visita il ricordo di episodi vissuti nel tempo delle stagioni. Non si tratta di colonne sonore né di mere sigle. Piuttosto sono richiami al tema, didascalie di testa che preparano al cuore della trama. Sono quelle note a margine che sintetizzano il nucleo caldo della questione. E no, non è la narrazione di un momento, li raccontano tutti. Un compendio unico, il sommario perfetto.

Un estratto? Dall'epica colossale (e orchestrale) de Il Trono di Spade e Pirati dei Caraibi a quella avventuriera spinta di Indiana Jones. Passeggiando tra le atmosfere stellari di Star Wars e quelle magiche di Harry Potter. Muovendo nella plastica inconfondibile della Pantera Rosa. Per arrampicarsi su un grattacielo a mani nude con Tom Cruise in una delle sue Mission Impossible, per vestire lo smoking segreto di James Bond o per spingersi oltre, tra i misteri di X-Files.

L'evergreen Signora in Giallo

E alla fine arriva Jessica. Che non c'entra nulla col resto. Eppure quel motivo che la introduce da mezzo secolo nelle case di chiunque, tra omicidi che lei risolve (e talvolta assolve), è il vero movente cult delle sue indagini.

Gomorra...l'eccezione che conferma la regola

Roba nostra. L’incontro tra il post rock (non tanto quello di natura elettronica, ma proprio quello suonato con gli strumenti classici del rock) e la capacità che ha di rendere espressivi i suoni senza seguire le classiche strutture della forma canzone. Il rap napoletano che tra crasi, sintesi e note dilatate, racconta gli aforismi della vita da quelle parti. E il neomelodico, talmente incatenato a quel territorio da riuscire a trasmettere la natura dei personaggi. Il tema ricorrente, ondivago e cullante di Doomed to live che ti riporta in scena, nell’ultima scena: una sequenza elementare e il riverbero di un lungo accordo maggiore come la doppia linea in fondo al pentagramma. Ecco il capolavoro dei Mokadelic, che hanno reso vertebrale (filtrando, svelando, spiegando) l’impianto sonoro di Gomorra. Un promemoria per Nuje che vulimm 'na speranz.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook