Venerdì, 09 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Elezioni, lo spettro di una bassa affluenza: come andò nel 2018 a livello nazionale, in Sicilia e Calabria?

Elezioni, lo spettro di una bassa affluenza: come andò nel 2018 a livello nazionale, in Sicilia e Calabria?

di

Le elezioni, i partiti, la partecipazione attiva dei cittadini. In vista delle imminenti elezioni politiche si parla del rapporto tra politica e cittadini e le forze in campo temono lo spauracchio della bassa affluenza alle urne. Si voterà a cavallo tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno e anche questo aspetto temporale potrebbe incidere nell'andamento della partecipazione elettorale.

Un dato però appare pressochè certo: cresce la disaffezione degli italiani nei confronti della politica e tutto ciò emerge dai dati sulla partecipazione elettorale alle elezioni politiche degli ultimi anni: si è passati negli ultimi 25-30 anni dall'87% al 73%. In questo articolo vi proponiamo una base di dati sui quali confrontarsi enucleando i dati della partecipazione elettorale alle ultime elezioni politiche del 2018 con un focus particolare sulla Calabria e sulla Sicilia.

Affluenza 2018 in Italia

Il 4 marzo del 2018 su una platea di 46.505.350 elettori, andarono a votare 33.923.321 italiani pari, in percentuale, al 72,94%. Nel 2013 l'affluenza si fermò al 75,20%. Per ritornare sopra l'80% bisogna andare alle elezioni del 2008 quando il dato fu dell'80,51%.

Affluenza 2018 in Calabria

In Calabria nel 2018 il dato dell'affluenza fu di molto inferiore rispetto al dato nazionale. Su 1.541.566 elettori andarono a votare 981.045 elettori pari ad appena il 63,64%. Di seguito, ecco il dato dell'affluenza relativo alle cinque città capoluogo di provincia: Cosenza andò sopra la media regionale con il 65,94%, Crotone invece si fermò sotto la media fermandosi al 61,23%. Catanzaro si fermò al 63,75%, Vibo superò il dato regionale attestandosi al 64,94%. Infine Reggio Calabria che non andò oltre il 62,65%.

Affluenza 2018 in Sicilia

Anche in Sicilia il dato dell'affluenza fu di molto inferiore rispetto al dato nazionale. Nella circoscrizione Sicilia 1 (Sicilia Occidentale) su 1.896.537 siciliani andarono a votare 1.161.710 pari ad un dato in percentuale del 61,25% (più di 10 punti in meno rispetto al dato nazionale). Nella circoscrizione Sicilia 2 (Sicilia Orientale) su 2.111.649 elettori andarono a votare 1.353.635 votanti pari al 64,10%. Di seguito, ecco il dato dell'affluenza relativo alle nove città capoluogo di provincia: Palermo non andò oltre il 61,52%, Trapani si fermò al 60,69%, Caltanissetta registrò il 64,37%, Agrigento andò sotto il 60% fermandosi al 57,26%. Messina registrò il 62,80%, Enna il 66,27%, Catania come Agrigento andò sotto il 60% fermandosi al 59,78%. Ragusa registrò buoni numeri con un'affluenza del 66,32%. Infine Siracusa registrò un'affluenza pari al 62,29%.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook