Giovedì, 01 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Sinisa Mihajlovic deve fermarsi: "La malattia ha deciso di tornare ad affrontarmi"

Sinisa Mihajlovic deve fermarsi: "La malattia ha deciso di tornare ad affrontarmi"

Nuova delicata sfida per l’allenatore del Bologna, Sinisa Mihajlovic. E non si tratta di calcio. Il tecnico serbo, infatti, ha annunciato che la “malattia ha deciso di tornare ad affrontarmi”.
Già nel luglio 2019, a poche settimane dal rinnovo contrattuale con il club emiliano, Mihajlovic aveva comunicato di aver contratto una forma acuta di leucemia e di volersi sottoporre alle necessarie. Dopo poco più di un mese era riuscito a tornare sulla panchina del suo Bologna, ma adesso, a distanza di poco più di due anni, la nuova difficile battaglia per un uomo che ha sempre affrontato tutte le avversità con coraggio e carattere: “Sono sereno, stavolta giocherò d'anticipo – ha aggiunto -. La malattia è tornata, farò nuove cure”.

Sinisa Mihajlovic, quindi, si deve fermare, ancora, per seguire una terapia e dalla prossima settimana sarà ricoverato. "La mia ripresa dopo il trapianto è stata ottima, ma purtroppo queste malattie sono subdole e bastarde. Dalle ultime analisi che ho svolto ci sono campanelli d’allarme e potrebbe presentarsi il rischio di una ricomparsa. Per evitare che questo accada dovrò fare un percorso terapeutico che possa eliminare sul nascere l’ipotesi negativa. Questa volta non entrerò in scivolata su un’avversario lanciato, ma giocherò in anticipo per non farlo partire".

"Al contrario di due anni e mezzo fa, quando a stento sono riuscito a trattenere le lacrime, questa volta mi vedete più sereno. So cosa devo fare, la situazione è diversa e spero i tempi siano brevi. Farò di tutto per renderli ancora più veloci, ma dovrò sicuramente saltare alcune partite", ha detto Mihajlovic nella breve e inattesa conferenza stampa al centro tecnico del Bologna: "Come sempre gioco a viso aperto e non mi nascondo. In ospedale ho fatto allestire in una stanza tutto il necessario, dal punto di vista tecnologico, per seguire la squadra. Sicuramente questo inizio 2022 non è stato fortunato ma non dobbiamo piangerci addosso, né io né la squadra".

Il messaggio del Bologna

Solo due parole «Forza Mister» seguite da due cuori, uno rosso e uno blu: così su Fb il Bologna calcio ha voluto esprime solidarietà al suo allenatore Sinisa Mihajlovic dopo che quest’ultimo in mattinata ha annunciato il suo ricovero in ospedale per fronteggiare il ritorno della leucemia.

Milan: Ti siamo vicini

«Ti siamo vicini in questo momento delicato, forza Sinisa!», il Milan con un messaggio su Twitter esprime il proprio supporto al tecnico del Bologna Sinisa Mihajlovic che dovrà fermarsi per alcune partite per essere ricoverato e scongiurare una ricomparsa sulla leucemia.

Forza Sinisa, anche dalla Roma

«Forza Sinisa». La Roma con un messaggio su Twitter esprime il proprio supporto al tecnico del Bologna Mihajlovic dopo l'annuncio del tecnico del ritorno della malattia.

Anche la Lazio esprime il suo supporto a Sinisa Mihajlovic. «Sinisa, non mollare mai. Siamo al tuo fianco anche in questa nuova battaglia!», il messaggio del club biancoceleste su Twitter. L'allenatore serbo dovrà iniziare un nuovo percorso terapeutico per eliminare sul nascere il rischio di una seconda leucemia, e perciò è costretto a fermarsi. Mihajlovic da giocatore ha indossato i colori biancocelesti per sei stagioni, dal 1998 al 2004, vincendo lo scudetto del 2000.

La serie A con Sinisa

Centinaia di messaggi anche da addetti ai lavori, la Lega Serie A e altri club tra cui anche Napoli e Udinese. "Caro Sinisa, ti pensiamo e ti siamo vicini con grande affetto. Un abbraccio forte", il messaggio del Torino, che Sinisa ha guidato, firmato dal presidente Urbano Cairo e tutta la società.
E’ bastata un’immagine, invece, a Josip ilicic, fantasista dell’Atalanta, per mostrare la sua vicinanza a Mihajlovic. Lo sloveno ex Palermo, assente dai campi per problemi personali, ha pubblicato una foto di un abbraccio col tecnico in occasione di un Bologna-Atalanta.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook