Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Tonali e Leao avvicinano il Milan allo scudetto, tris Atalanta, pari tra Salernitana e Cagliari

Tonali e Leao avvicinano il Milan allo scudetto, tris Atalanta, pari tra Salernitana e Cagliari

Spezia-Atalanta 1-3

Marcatori: 16' pt Muriel, 30' pt Verde, 28' st Djimsiti, 42' st Pasalic.
Spezia: Provedel 6; Amian 6.5, Erlic 6, Hristov 5.5 (1' st Reca 5.5), Nikolaou 6; Maggiore 6.5 (33' st Antiste sv), Kiwior 6, Bastoni 6 (11' st Manaj 6); Verde 7, Agudelo 5.5 (23' st Kovalenko 5.5), Gyasi 5.5. Allenatore: Thiago Motta 6.
Atalanta: Musso 5.5; De Roon 6, Palomino 5.5 (1' st Demiral 6.5), Djimsiti 7; Zappacosta 5.5, Freuler 6 (14' st Hateboer 6), Koopmeiners 6, Maehle 6 (42' st Pessina sv); Pasalic 6.5; Malinovskyi 6.5 (14' st Boga 6), Muriel 7.5 (47' st Mihaila sv). Allenatore: Gasperini 6.5.
Arbitro: Maresca di Napoli 5.
Note: Ammoniti: Bastoni, Maggiore, Malinovskyi, Freuler, Muriel. Angoli: 0-3. Recupero: 3' pt, 6' st.

L’Atalanta batte a domicilio lo Spezia e tiene aperta la corsa all’Europa League. Al Picco finisce 3-1 con le reti decisive di Djimsiti e Pasalic dopo il botta e risposta tra Muriel e Verde: gli uomini di Gasperini agguantano momentaneamente in classifica la Roma, mentre la squadra di Motta fallisce la prima chance per la salvezza matematica. Il primo vero spunto del match è dei padroni di casa al 13', quando Bastoni riceve su assist di Maggiore e, dopo un controllo, calcia di mancino colpendo l’esterno del palo. Passano pochi istanti e dall’altra parte i bergamaschi la sbloccano: Muriel scambia con Malinovskyi al limite dell’area e lascia partire un destro preciso che non lascia scampo a Provedel. I bianconeri però non sembrano accusare il colpo e alla mezz'ora rimettono tutto in equilibrio con Verde, che scappa a tu per tu con Musso sul lancio di Maggiore firmando con freddezza l’1-1. Nella ripresa, al 60', la Dea va ad un passo dal nuovo vantaggio ancora con Muriel, che riceve da Maehle e con un destro di prima intenzione sfiora l’incrocio dei pali. 2-1 che l’Atalanta trova comunque al 74' con Djimsiti, che sfrutta la sponda aerea di Demiral sulla punizione di Koopmeiners per battere Provedel da due passi. Stavolta la squadra di Motta non riesce a reagire e, dopo un incrocio colpito da Boga, capitola definitivamente con la rete di Pasalic, che calcia di prima su assist di Muriel firmando il definitivo 3-1

Venezia-Bologna 4-3

Marcatori: 4'pt Henry, 19'pt Kiyine, 47'pt Orsolini, 10'st Arnautovic, 23'st Schouten, 33'st rig Aramu, 48'st Johnsen.
Venezia: Maenpaa 6; Svoboda 6, Caldara 5, Ceccaroni 5; Mateju 5.5, Crnigoj 5.5 (34'st Okereke 6), Vacca 6 (11'st Fiordilino 6), Haps 6.5 (18'st Johnsen 7.5); Kiyine 6.5 (11'st Aramu 7), Cuisance 5 (34'st Peretz 6); Henry 7. Allenatore: Soncin 7.
Bologna: Skorupski 6; Soumaoro 5.5, Medel 5, Theate 5 (34'pt Orsolini 7); De Silvestri 6, Soriano 6 (24'st Vignato 5.5), Schouten 7, Svanberg 5.5 (1'st Dominguez 6), Hickey 5.5; Arnautovic 7, Barrow 6.5 (24'st Sansone 6). Allenatore: Mihajlovic 6.5.
Arbitro: Marinelli di Tivoli 5.5.
Note: Al 19' pt Skorupski respinge un rigore a Kiyine. Ammoniti: Skorupski, Kiyine, Hickey, Medel, Mateju, Dominguez. Angoli: 4-8 a favore del Bologna. Recupero: 3'pt, 5'st.

Clamoroso a Venezia: la squadra di Soncin vince 4-3 all’ultimo respiro contro il Bologna e si concede un’ultima speranza per la corsa alla salvezza. Decide un gol di Johnsen al 93' dopo la rimonta degli emiliani che erano riusciti a ribaltare i gol iniziali di Henry e Kiyine con Orsolini, Arnautovic e Schouten. Dopo il rigore del pareggio di Aramu decide l’esterno all’ultimo respiro. Ora sta tutto nelle mani della Salernitana: se i campani vincono con il Cagliari condannano comunque i veneti alla Serie B.

Verona-Milan 1-3

Marcatori: 38' pt Faraoni, 48' pt Tonali; 5' st Tonali, 41' st Florenzi.
Verona: Montipò 6; Gunter 5.5, Casale 5.5 (21' st Hongla 5), Ceccherini 5.5 (34' st Sutalo sv); Faraoni 6.5 (21' st Depaoli 6), Tameze 6.5, Ilic 5, Lazovic 6.5; Barak 6, Caprari 6; Simeone 5.5 (27' st Lasagna sv). In panchina: Chiesa, Boseggia, Berardi, Veloso, Cancellieri, Frabotta, Retsos, Praszelik. Allenatore: Tudor 5.5.
Milan: Maignan 6; Calabria 5.5 (39' st Florenzi 7), Tomori 7, Kalulu 6.5, Theo Hernandez 6; Tonali 8, Kessié 6.5; Saelemaekers 6 (17' st Messias 6), Krunic 6 (28' st Bennacer 6), Leao 8 (39' st Ibrahimovic sv); Giroud 6 (17' st Rebic 6). In panchina: Tatarusanu, Mirante, Ballo-Tourè, Diaz, Romagnoli, Bakayoko, Gabbia. Allenatore: Pioli 7.
Arbitro: Doveri di Roma 6.
Note: serata serena, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Faraoni, Leao, Ilic. Angoli: 5-8. Recupero: 4'; 4'

Il Milan risponde all’Inter e vince per 3-1 nella Verona non più 'fatal' grazie a una doppietta di Tonali (al quale è stato anche annullato un gol dal Var) e a un bel gol del subentrato Florenzi. Ma il protagonista assoluto del match del Bentegodi è stato Rafael Leao, ancora una volta decisivo per le sorti dei rossoneri, che hanno operato il controsorpasso nei confronti dell’Inter. Adesso la squadra di Simone Inzaghi ha di nuovo un distacco di due punti (80 contro 78), E alla fine del campionato mancano solo due giornate.

Salernitana-Cagliari 1-1

Marcatori: 23' st Verdi (rig.), 54' st Altare.
Salernitana: Sepe 5.5; Gyomber 6.5, Radovanovic 6, Fazio 6.5; Mazzocchi 6.5, L. Coulibaly 5.5, Bohinen 6 (15' st Kastanos 7), Ederson 6.5, Ruggeri 6.5 (35' st Zortea sv); Djuric 6.5 (35' st Bonazzoli sv), Verdi 7 (39' st Perotti sv). Allenatore: Nicola 6.5.
Cagliari: Cragno 6; Ceppitelli 6 (34' st Baselli 6.5), Lovato 5, Altare 7.5; Bellanova 6, Deiola 5.5 (26' st Pereiro 6), Grassi 7, Rog 6 (13' st Marin 6), Lykogiannis 6.5; Pavoletti 6 (26' st Keita 6), Joao Pedro 5. Allenatore: Agostini 6.5.
Arbitro: Di Bello di Brindisi 6.
Note: Espulsi: Ribery e Radunovic (entrambi dalla panchina) al 24' st e al 28' st. Ammoniti: Bohinen, Pavoletti, Cragno, Zortea, Radovanovic, Gyomber. Angoli 7-6. Recupero: 1'; 10'.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook