Mercoledì, 06 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Televisione

Home Foto Televisione Mara Maionchi, Sandra Milo e Orietta Berti: su Sky arrivano "Quelle brave ragazze"

Mara Maionchi, Sandra Milo e Orietta Berti: su Sky arrivano "Quelle brave ragazze"

In tre hanno 248 anni. Sull'età delle donne di solito si sorvola elegantemente ma in questo caso è decisiva perchè è il perno su cui è nato e ruota "Quelle brave ragazze" nuovo format Sky (sei puntate da un’ora ciascuna) che dal 19 maggio vedrà Mara Maionchi, Sandra Milo e Orietta Berti on the road in Spagna su un pullmino per niente low profile (leopardato rosa shocking) tra avventure e confidenze.

Il conto dei 248 anni nella conferenza stampa lo ha fornito Maionchi ("ci ho pensato stanotte"), ideatrice del programma Sky original realizzato a Blu Yazmine. «Molte ragazze giovani vanno a festeggiare l’esame di maturità a Madrid, noi ci abbiamo mandato delle signore fresche e divertenti come e più delle giovani» ha spiegato la produttrice Ilaria Dalla Tana. Le tre brave ragazze, microfonate dalla mattina alle 8 alla sera a mezzanotte, fino alla partenza del volo non erano al corrente della destinazione del volo. Solo all’arrivo in aeroporto, a Milano, scoprono di andare a Madrid. «Alla Milo hanno fatto credere che la destinazione era l’Australia e lei è scoppiata in lacrime perchè non se la sentiva di allontanarsi così tanto dalla famiglia», ha raccontato ridendo la Berti.

Una volta arrivate, dopo essersi sistemate nella prima casa del loro soggiorno iberico, visiteranno, tra gli altri, il mercato Barcelò e Plaza Mayor. A seguire si sposteranno prima a Siviglia, poi nel Deserto di Tabernas, a Granada e infine a Valencia. In ognuna delle tappe si sottoporranno ad alcune prove e missioni che ogni volta dovranno essere immortalate con un selfie: dalla spesa nel mercato per una cena speciale all’incontro con un strano supereroe, dalla conoscenza con una confraternita religiosa a un’esibizione di flamenco ("io e Mara sembravamo due venditrici di birra, Sandra era perfetta», ha scherzato Berti) dalla rievocazione di una scena in piena atmosfera spaghetti western a un’esperienza olistica. Fino al volo a bordo di una mongolfiera, vissuto con puro terrore.

Le tre, accompagnate dal driver del pullmino Alessandro Livi, metà italiano, metà spagnolo, mangeranno e cucineranno paella e tapas, cammineranno in alcune delle strade e delle piazze spagnole più belle e famose (Milo sempre in tacchi a spillo), vivendole di giorno e «by night», diventeranno delle perfette e proveranno gli abiti più tradizionali della cultura spagnola e scopriranno le segrete consuetudini locali, senza disdegnare anche un pizzico di trasgressione diventando le protagoniste di un concerto metal e delle serate nei locali più divertenti delle città in cui faranno tappa. Ci sarà da divertirsi. Perchè l’età è soprattutto una questione mentale.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook