Venerdì, 13 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Officine auto, ad agosto attività in calo e prezzi più bassi

Motori
© ANSA

(ANSA) - ROMA, 27 SET - Torna negativo, ad agosto, il saldo delle attività delle officine di autoriparazione. È quanto emerge dall'analisi del settore dell'assistenza auto elaborato dall'Osservatorio Autopromotec sulla base di un'inchiesta condotta su un campione rappresentativo di officine di autoriparazione.

Nel dettaglio, la differenza (saldo) tra la percentuale di autoriparatori che hanno indicato il livello di attività basso e quella degli autoriparatori che hanno indicato il livello di attività alto è stata pari a -2 in agosto, in calo di 5 punti percentuali rispetto al valore di +3 registrato in luglio. Il saldo di agosto risulta in netta flessione soprattutto rispetto a quanto indicato nel mese di giugno (saldo +14) e maggio (+9).

Il mese di agosto sembra confermare dunque l'inizio di una nuova fase di rallentamento delle attività di officina partita a luglio, dopo che maggio e giugno avevano mostrato una certa vivacità in ragione del fatto che erano arrivate in officina tutte le manutenzioni e le riparazioni rinviate dagli automobilisti all'inizio dell'anno. Per quanto riguarda il livello dei prezzi di officina, in agosto prevalgono le indicazioni di diminuzione rispetto a quelle di aumento. Infatti, il saldo tra la percentuale di autoriparatori che hanno valutato basso il livello dei prezzi e quella degli autoriparatori che lo hanno valutato alto è negativo (-9). Viene confermata così una tendenza generale alla diminuzione dei prezzi che dura da inizio anno: in gennaio il saldo era già di -8, vi è stato poi un calo marcato nei mesi di marzo ed aprile (-16) cui hanno fatto seguito le risalite nei mesi di maggio (-9) e luglio (-5) intervallate da nuove discese (giugno -12, agosto -9).

Per i prossimi 3/4 mesi, tenendo conto del volume di attività di autoriparazione, la tendenza che emerge è all'incremento. Il saldo è infatti positivo (+11), in crescita rispetto a luglio (+1) e a giugno (+6). Per i prezzi, viene confermata una tendenza alla diminuzione, come dimostra il saldo tra valutazioni positive e negative che si attesta a -4, pressochè in linea con la media del saldo fatta registrare nei mesi precedenti (-5).(ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook