Domenica, 29 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Suzuki, arrivano gli incentivi per tutta la gamma

Suzuki, arrivano gli incentivi per tutta la gamma

TORINO (ITALPRESS) - Con il mese d'agosto entreranno in vigore gli incentivi varati dal Governo, che prevedono importanti vantaggi per tutti coloro che decideranno di passare entro la fine dell'anno a un'auto nuova Euro 6 a basso impatto ambientale. Grazie anche al contributo di Suzuki Italia e della sua rete di concessionari, l'ultimo quadrimestre del 2020 sarà dunque il momento ideale per acquistare i modelli della gamma del costruttore di Hamamatsu. Quale sia la vettura scelta, a trazione anteriore o integrale, a cambio manuale o automatico, il cliente Suzuki potrà infatti beneficiare degli incentivi e di una riduzione sul prezzo di listino fino a 5.000 euro in caso di rottamazione di un'altra auto, oppure di 4.250 euro qualora l'acquisto avvenisse senza rottamazione. Suzuki è presente in tutti i più importanti segmenti del mercato con modelli ibridi a trazione anteriore oppure dotati della esclusiva trazione integrale 4x4 AllGrip. Suzuki è fiduciosa che gli incentivi possano dare un ulteriore impulso alle vendite della sua gamma, che già beneficia di tutte le agevolazioni, fiscali e non, previste a livello regionale e comunale dagli Enti locali per le vetture ibride. Gli esempi vanno dall'esenzione totale o parziale dal pagamento del bollo alla sosta gratuita nei parcheggi con strisce blu, passando per l'accesso a molte Zone a Traffico Limitato. La tecnologia Suzuki Hybrid impiega come componente principale l'Integrated Starter Generator, un dispositivo che svolge le funzioni di alternatore, motorino di avviamento e motore elettrico. L'ISG è alimentato da una batteria agli ioni di litio collocata, a seconda dei modelli, sotto i sedili del pilota o del passeggero, in modo da non condizionare lo spazio utile all'interno dell'abitacolo o del vano di carico. Oltre che poco ingombrante, il sistema è il massimo della praticità. Gli accumulatori non richiedono interventi esterni e si ricaricano automaticamente durante i rallentamenti della vettura. Le batterie restituiscono poi l'elettricità necessaria all'ISG per integrare la coppia quando il pilota interviene sull'acceleratore e in generale ai bassi regimi e per avviare il motore termico. La coppia aggiuntiva rende più vivace l'erogazione e contribuisce a ridurre sensibilmente i consumi e le emissioni.
(ITALPRESS).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook