Domenica, 13 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Salute e Benessere

Home Salute e Benessere Uno studio, Dupilumab riduce gli attacchi di asma grave nei bambini

Uno studio, Dupilumab riduce gli attacchi di asma grave nei bambini

MILANO (ITALPRESS) – I risultati di dettaglio di uno studio di fase 3 hanno dimostrato che dupilumab riduce significativamente gli attacchi di asma grave e migliora rapidamente la funzione polmonare nei bambini tra i 6 e gli 11 anni con asma da moderata a grave non controllata, con evidenza di infiammazione di tipo 2, entro

MILANO (ITALPRESS) - I risultati di dettaglio di uno studio di fase 3 hanno dimostrato che dupilumab riduce significativamente gli attacchi di asma grave e migliora rapidamente la funzione polmonare nei bambini tra i 6 e gli 11 anni con asma da moderata a grave non controllata, con evidenza di infiammazione di tipo 2, entro le prime due settimane di trattamento. Dupilumab ha anche migliorato significativamente il controllo complessivo dei sintomi dell'asma e ha registrato una riduzione di ossido nitrico esalato frazionato (FeNO), un biomarcatore delle vie aeree dell'infiammazione di tipo 2 che gioca un ruolo importante nell'asma. Questi dati sono stati presentati al congresso internazionale dell'American Thoracic Society del 2021 (ATS 2021) e sono presenti nella sezione Breaking News: Clinic Trial Results in Pulmonary Medicine Scientific Symposium.
"I bambini che vivono con asma da moderata a grave non controllata presentano sintomi gravi e persistenti che possono avere un impatto su molti aspetti cruciali della loro vita tra cui il rendimento scolastico, il sonno e l'esercizio fisico - dice Leonard B. Bacharier, M.D., professore di Pediatria e Direttore del Center for Pediatric Asthma Research, Monroe Carell Jr. Children's Hospital al Vanderbilt University Medical Center di Nashville, Tennessee e ricercatore principale della sperimentazione -. I risultati dello studio dimostrano che dupilumab, in aggiunta alla terapia standard, è in grado di ridurre significativamente gli attacchi d'asma, migliorare rapidamente la funzione polmonare e il controllo dell'asma, il che è particolarmente importante per i bambini in un periodo particolarmente formativo della loro vita".
L'asma è la malattia cronica più comune nei bambini. Negli Stati Uniti sono circa 75.000 i bambini tra i 6 e gli 11 anni che vivono con una forma da moderata a grave non controllata della malattia. Nonostante siano trattati con gli attuali corticosteroidi inalatori (ICS) e broncodilatatori, i bambini con asma da moderata a grave non controllata continuano a manifestare sintomi quali tosse, respiro sibilante e difficoltà respiratorie. Per questi bambini potrebbe essere necessario l'utilizzo di corticosteroidi sistemici che però possono comportare rischi significativi se usati a lungo termine. I bambini che hanno l'asma con sottostante infiammazione di tipo 2, che rappresenta la causa più comune di asma nei bambini, hanno maggiori probabilità di avere uno scarso controllo dell'asma, attacchi più frequenti e sintomi che interferiscono con le attività quotidiane.
Lo studio di fase 3, randomizzato, in doppio cieco e controllato con placebo VOYAGE, ha valutato l'efficacia e la sicurezza di dupilumab in combinazione con la terapia standard dell'asma in 408 bambini con asma da moderata a grave non controllata. Due popolazioni pre-specificate con evidenza di infiammazione di tipo 2 sono state valutate per l'analisi primaria.
I risultati principali dello studio, che ha raggiunto l'endpoint primario e tutti gli endpoint secondari, sono stati annunciati a ottobre 2020. Nei due gruppi di pazienti a cui è stato aggiunto dupilumab allo standard di cura, questi dati hanno mostrato, rispettivamente: 1) Una sostanziale riduzione degli attacchi di asma grave, in un anno rispetto al placebo; 2) Un miglioramento della funzione polmonare osservata già dopo due settimane e sostenuta fino a 52 settimane, misurata dalla percentuale di FEV1 prevista (FEV1% predetta).
(ITALPRESS).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook