Giovedì, 12 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Trovata l'area che rende unico il cervello umano

Scienza Tecnica
Un'interpretazione artistica del cervello umano (fonte: Allan Ajifo)
© ANSA

E' stata trovata l'area che rende unico il cervello umano. La prima analisi comparativa tra il cervello umano e quello degli altri primati mette in luce tutti gli elementi che fanno la differenza. Indica inoltre che una sola regione, quella associata al movimento, e' un'esclusiva degli esseri umani, mentre 16 regioni conservano evidente l'impronta dei nostri parenti sulla scala evolutiva. Il risultato, pubblicato sulla rivista Science. è la conclusione di studio internazionale coordinato dall'universita'à americana di Yale.

Molte regioni del cervello umano sono modellate da geni che l'uomo ha in comune con gli altri primati, eppure una regione contiene tratti distintamente umani che contribuiscono alle nostre capacita'à cognitive e che sono la conseguenza dell'evoluzione. L'analisi dei tessuti di cervello umano, di scimpanzé e di scimmie ha dimostrato che il cervello umano non e' solo una versione piu' grande del cervello dei primati ancestrali, ma che "ci sono anche piccole differenze tra le specie nel modo in cui le singole cellule funzionano e creano connessioni", ha spiegato Andre M.M. Sousa, principale co-autore dello studio.

I ricercatori hanno trovato sorprendenti somiglianze tra le specie in 16 regioni del cervello. Tra queste la corteccia prefrontale, dove si concentrano le attivita'à piu' complesse come l'apprendimento e l'attenzione. Mentre l'area del cervello piu' esclusiva nell'uomo è il corpo  striato, una regione associata al movimento. Altre differenze sono state poi trovate nel cervelletto. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook