Venerdì, 13 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Nasce DegustiCous, il Festival del Cous Cous Italiano

(ANSA) - ROMA - Il cous cous è anche italiano, non solo etnico. E ha gli stessi ingredienti della pasta, ne è anzi una sorta di fratello minore, che può incontrare per familiarità il nostro gusto in preparazioni ad alta digeribilità, di basso costo e uso versatile, dalla colazione al piatto principale fino al dessert. A sottolinearlo, in una conferenza stampa a Roma presso Romeo, i promotori di "DegustiCous, il Festival del Cous Cous Italiano" che debutta a Termoli dal 19 al 22 luglio. Un evento organizzato dall'industria alimentare molisana Martino, primo produttore nazionale di cous cous, in collaborazione con il Comune di Termoli, la Capitaneria di Porto, la chef stellata Cristina Bowerman e il resident chef Elis Marchetti.

In cartellone concerti live in porto di richiamo nazionale: il 19 luglio saliranno sul palco i Morcheeba; il 20 Carl Brave x Franco 126, il 21 toccherà al trio Pezzali, Renga e Nek, mentre la chiusura del 22 luglio spetterà infine ai Negrita, che hanno scelto Termoli per una data del tour estivo che segue l'uscita di "Desert Yacht Club", il loro decimo album in studio contenente undici tracce inedite.

''Pochi conoscono le virtù del cous cous, pur essendo un piatto a base di acqua e semola di grano duro mangiato in tutto il mondo - ha detto Emma Martino, quarta generazione e Ceo dell'azienda Martino, che recentemente trasferito lo stabilimento produttivo da Campobasso a Termoli. - Un alimento sano e nutriente, una sorta di fratello minore del che vogliamo abbinare alla grande cultura enogastronomica italiana, dal dolce al salato. Di qui nasce la voglia, attraverso un festival musicale dal respiro internazionale, di celebrare questa pietanza quotidiana spesso associata solo alle versioni etniche.

Solo a Termoli sono almeno 15 dei rinomati ristoranti di cucina di mare a servirlo, ma vogliamo promuoverlo per il consumo casalingo perché di facile cottura. Quando è di semola, e non un semolato, è alla portata di tutti, low cost, e autenticamente italiano''. Per quattro giorni attorno a questo gusto nazionale tutto da scoprire - la chef stellata Bowerman ne propone 13 versioni dal gazpacho con verdure e cous cous al gelato al cous cous; lo chef Marchetti firma 6 pietanze in degustazione tra i pescherecci, sotto il borgo antico - la città di Termoli sarà dunque animata da eventi che combineranno cibo e musica, intrattenimento e sport.(ANSA).

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook