Martedì, 10 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Vinitaly, accordo con Union des Grands Crus de Bordeaux

Terra e Gusto
© ANSA

(ANSA) - VERONA - L'Union des Grands Crus de Bordeaux (UGCB) e Vinitaly hanno consolidato l'impegno di coordinare le rispettive manifestazioni al fine di consentire ai buyer e ai media di tutto il mondo di ottimizzare la loro presenza a due dei principali eventi del calendario vitivinicolo. Un matrimonio che rinnova le sue promesse quello tra la Francia e l'Italia del vino. E' stato rinnovato per la terza volta l'accordo tra l'Ugcb e Vinitaly per il quadriennio 2019-2022 (con opzione di ulteriore proroga biennale), dopo i positivi risultati ottenuti dai precedenti agreement (iniziati nel 2013), nati per incontrare le esigenze dei protagonisti del mondo del vino, buyer e stampa internazionale in particolare.

L'accordo prevede l'armonizzazione dei rispettivi calendari, evitando qualsiasi sovrapposizione di date tra la "Semaine des Primeurs" di Bordeaux e il Vinitaly di Verona, due manifestazioni nell'agenda del settore vinicolo mondiale. In quest'ottica, le direzioni di Veronafiere Spa e UGCB hanno concordato i periodi di svolgimento per i prossimi quattro anni.

Nel 2019 Vinitaly si svolgerà dal 7 al 10 aprile, preceduto dalla Semaine des Primeurs a Bordeaux, in programma dall'1 al 4 aprile. Nel 2020 l'evento francese si terrà dal 30 marzo al 2, mentre Vinitaly verrà posticipato dal 19 al 22 aprile. "Il terzo accordo - ha detto il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani - suggella la collaborazione tra la Francia e l'Italia del vino, finalizzato a ottimizzare le agende dei protagonisti mondiali del vino. E' innegabile che nel rinnovare ulteriormente l'accordo abbiano giocato un ruolo decisivo i buoni risultati ottenuti a partire dalle rispettive edizioni 2013 di Vinitaly e della Semaine des Primeurs di Bordeaux". "UGCB e Veronafiere con Vinitaly hanno agito con buon senso e nell'ottica di rafforzare sempre di più l'internazionalità delle proprie manifestazioni. Un obiettivo raggiunto e che sarà perseguito anche nei prossimi anni, durante i quali l'auspicio è di dare vita anche ad altre iniziative congiunte, come abbiamo annunciato nelle precedenti occasioni" ha aggiunto Olivier Bernard, presidente dell'Union des Grands Crus di Bordeaux.(ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook