Mercoledì, 21 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Terra e Gusto

Home Terra e Gusto Subito un marchio Dop per la pignolata messinese
LA PROPOSTA

Subito un marchio Dop per la pignolata messinese

Un evento per valorizzare il brand Messina con l’esaltazione di uno dei suoi dolci tipici. Grande successo per il “Pignolata Day" che si è svolto lunedì pomeriggio in un’affollata piazza Duomo. Erano presenti il sindaco, gli assessori, i vertici di Confcommercio, Confesercenti e Confartigianato, assieme ai più rinomati maestri pasticceri messinesi.

«Nelle relazioni sociali solitamente esiste un momento di presentazione, chiamiamolo bigliettino di presentazione – aveva sottolineato nel corso dell’incontro di presentazione dell’iniziativa il sindaco De Luca – e nella strategia dell'Amministrazione lo abbiamo definito Brand Messina. Nelle relazioni sociali il bigliettino di presentazione è importante perché rappresenta non solo cosa si vuole fare conoscere ma anche chi ne sia l'artefice. Noi abbiamo avviato questo lavoro, il bigliettino da visita lo stiamo costruendo e ne stiamo definendo anche i contenuti, che sono tanti, e non abbiamo avuto ancora l'opportunità di presentarli tutti in un unico bigliettino da visita, un unico Brand, con i nostri dolci, i prodotti tipici, le bellezze paesaggistiche e monumentali per un'offerta complessiva in cui non manca nulla. Quello che ancora ci manca è la realizzazione di una rete intelligente e gli assessori stanno lavorando in sinergia per il raggiungimento di questo obiettivo».

«Tutti insieme – ha evidenziato l'assessore Dafne Musolino – siamo uniti nell'organizzazione di questo evento che non è solo gastronomico ma rivolto soprattutto alla valorizzazione e promozione dei nostri prodotti. Oggi ufficializziamo l'inizio del procedimento amministrativo per il riconoscimento del marchio Dop alla pignolata messinese. I marchi sono misure, strumenti che vengono riconosciuti a livello nazionale ed internazionale per conferire una tutela a determinati prodotti. Il Sud dell'Italia è sicuramente più indietro rispetto al resto dell'Europa dove invece l'utilizzo dei marchi viene spesso messo in campo per tutelare i prodotti locali; proprio per colmare questo divario è nostro compito iniziare a promuovere una serie di eventi per il nostro grande patrimonio enogastronomico e dolciario da tutelare e valorizzare anche attraverso le attività che l'assessore Caruso sta promuovendo nell'ambito del turismo, che offriranno l'opportunità di veicolarlo all'esterno senza farlo aggredire e proprio il marchio serve alla tutela dell'originalità e del valore dei beni. Oltre al marchio Dop, il Comune di Messina ha riattivato la certificazione di Deco, cioè Denominazione comunale, per tutelare a livello ancora più incisivo il patrimonio locale non soltanto nel prodotto finale ma anche nel processo di lavorazione. Sicuramente la pignolata sarà tra i primi prodotti da inserire nella Deco del Comune di Messina».

«Questo evento – hanno aggiunto gli assessori Scattareggia, Caruso e Trimarchi – nasce dalla volontà dell’Amministrazione comunale, d’intesa con la Camera di Commercio e le associazioni di categoria, di celebrare e promuovere la pignolata quale prodotto tipico dell’arte pasticcera messinese. Questo è un passo avanti nell’acquisizione della nostra identità. Quindi ogni piccolo tassello deve essere valorizzato, appartiene alla nostra tradizione e oggi abbiamo la possibilità di creare un grande Brand per la città di Messina».

All’iniziativa hanno aderito decine di maestri pasticceri che hanno realizzato in piazza veri e propri capolavori di arte dolciaria battendo il record della pignolata più grande.

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook