Sabato, 26 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Terra e Gusto

Home Terra e Gusto Cibus, Pecoraro Scanio rilancia campagna contro agropirateria

Cibus, Pecoraro Scanio rilancia campagna contro agropirateria

PARMA (ITALPRESS) - Al Cibus Forum di Parma, davanti al cartello dedicato dalla Regione Campania alla Dieta Mediterranea, Patrimonio immateriale dell'Umanità Unesco, Alfonso Pecoraro Scanio, già ministro delle Politiche Agricole e dell'Ambiente e Guido Barilla, presidente del gruppo Barilla, hanno rilanciato la difesa del Made in Italy dall'agropirateria e dall'italian sounding.
Pecoraro Scanio coniò nel 2000 da ministro il termine agropirateria per denunciare il danno causato all'economia italiana dall'incredibile quantità di prodotti taroccati, e il termine è citato anche dall'enciclopedia Treccani. Con l'appoggio dell'inviato di Striscia la Notizia Jimmy Ghione, delle associazioni dei cuochi come Federazione Italiana Cuochi - FIC e Eurotoques, il presidente della Fondazione UniVerde ha avviato la campagna di sensibilizzazione #NoFakeFood che punta a rafforzare anche l'Iniziativa dei Cittadini Europei lanciata da Campagna Amica e Coldiretti, con il sostegno della Fondazione UniVerde e di altre realtà, per dire no al cibo anonimo che ha raccolto oltre 1 milione di firme nella UE.
"Il sostegno di Guido Barilla contro l'agropirateria è importante perchè proprio la pasta è uno dei prodotti bersagliati dal'italian sounding - ha detto Pecoraro Scanio - e la difesa del made in Italy deve essere un impegno di tutte le istituzioni".
Durante il dibattito a Cibus Forum coordinato dall'ex ministro, Guido Barilla ha lanciato un forte appello per un impegno coraggioso del settore agroalimentare verso la sostenibilità ambientale e la lotta al cambiamento climatico.
"Ringrazio Guido Barilla anche per l'impegno sulla bioecomomia circolare. La qualità, la salubrità e la sostenibilità delle nostre produzioni devono essere i caratteri distintivi del nostro settore agroalimentare così come lo sono diventati sempre più della nostra agricoltura grazie alla multifunzionalità", ha concluso il presidente della Fondazione UniVerde.
(ITALPRESS).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook