Martedì, 19 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Viaggi

Home Viaggi Tharros, un anfiteatro tra i segni della storia

Tharros, un anfiteatro tra i segni della storia

ORISTANO - Una passeggiata nella storia, tra le rovine dell'antica città punico-romana. E' inserito in una cornice da sogno il nuovo Anfiteatro di Tharros, nella penisola del Sinis, nel Comune di Cabras, a una ventina di chilometri da Oristano. Una nuova area spettacolo accogliente e sostenibile e un sistema di rete che la collega agli altri beni culturali del territorio e della Sardegna.

Un progetto rispettoso dell'ambiente e accessibile. Prevede strutture amovibili che non insistono sugli scavi del sito archeologico, 1000 comodi posti a sedere, un punto ristoro, nelle ore notturne il posizionamento di fari smart light a batteria lungo il percorso e nell'area interessata e altro ancora.

Per raggiungere l'area concerti si attraversano le rovine del centro dell'antica città di Tharros illuminata, si prosegue lungo una delle strade romane sul versante orientale sulla collina di Su Murru Mannu, dove si trova parte dell'antico abitato, il tofet punico e il villaggio nuragico e poi, nascosto dalla vegetazione, si svela l'Anfiteatro naturale affacciato sul Golfo di Oristano. Un sogno che si realizza per Salvatore Corona, direttore artistico dell'associazione Dromos. Sua l'idea di creare un polo culturale che mette in rete diversi festival della Sardegna e anche nazionali, per dar vita a spettacoli di musica, danza, teatro e rendere il sito archeologico sempre più un grande attrattore per un turismo culturale di qualità.

"Un sogno che nasce da un'esigenza e da una passione e che inseguiamo da dieci anni - commenta Salvatore Corona - ora è realtà. Il Sinis non è solo mare, con le incantevoli Is Arutas, San Giovanni o Mari Ermi, ma anche cultura, tradizioni, archeologia, enogastronomia".

Il progetto è finanziato attraverso il bando Culture Lab promosso dalla Regione e sostenuto dal Comune di Cabras, Banco di Sardegna e Fondazione Sardegna. "Si rafforza e consolida il progetto di promozione del territorio comunale attraverso eventi culturali e di spettacolo in maniera più qualificata e sulla base di criteri di sicurezza - ha sottolineato il neo eletto sindaco di Cabras Andrea Abis - crediamo fortemente in questo progetto legato ad un concetto di rete e territorio ad area vasta, dove Tharros rappresenta un nodo di grande importanza".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook