Lunedì, 14 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo

Donazione e mostra Tirelli a Modena

Viaggi
© ANSA

MODENA - Valorizzare, attraverso lo studio dei suoi lavori in vista di una mostra dedicata che si realizzerà dopo il 2019 con relativo catalogo, la figura e l'opera di Umberto Tirelli, modenese, considerato uno dei maestri internazionali della caricatura del primo Novecento. E, insieme, accrescere il patrimonio pubblico dei Musei civici di Modena grazie alla donazione di opere di Tirelli da parte di un privato. È il fine di un accordo triennale ratificato dalla Giunta comunale tra un collezionista, che ha chiesto per ora riservatezza sull'identità, e i Musei civici modenesi.
    Il collezionista è proprietario di un ricco nucleo di opere e documenti che illustrano la figura e l'opera di Tirelli (Modena, 1871 - Bologna, 1954) e desidera valorizzarlo con iniziative di pubblico interesse. A loro volta, i Musei civici modenesi di Palazzo dei Musei - che già hanno dedicato studi e mostre alla grafica modenese, nei quali è rientrata la figura dell'artista - possiedono una cospicua raccolta di opere pittoriche dei secoli XIX e XX, e svolgono attività di ricerca, studio e valorizzazione dell'arte moderna, con particolare riferimento all'ambiente artistico e collezionistico modenese.
    Da qui la scelta di avviare una campagna di studi sulla figura di Umberto Tirelli a partire dai materiali del privato messi a disposizione degli operatori dei Musei, per realizzare una mostra temporanea e un catalogo antologico-scientifico dedicati all'artista. L'esposizione sarà progettata entro il 2020, resterà visitabile negli spazi di Palazzo dei Musei da fine 2020 per alcuni mesi del 2021, e presenterà opere selezionate dalla collezione privata concesse in prestito. Inoltre una selezione di opere saranno donate all'istituto culturale.
    Tirelli ha offerto, attraverso la sua opera multiforme, uno sguardo ironico e grottesco della borghesia italiana nei suoi aspetti sociali, politici e culturali, in un arco storico compreso dalla Belle Epoque alla Grande Guerra, dal Fascismo alla Seconda Guerra Mondiale, alle tensioni internazionali che hanno segnato l'inizio della Guerra Fredda. (ANSA).
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook