Mercoledì, 17 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo

Turismo in crescita nell'area del Chianti

Crescita del 10% in termini di arrivi e dell’8% sulle presenze per il turismo nell’area del vino Chianti: i dati di Nomisma sono stati resi noti oggi dal Consorzio Vino Chianti, secondo cui nel 2018 nell’area si sono registrati più di 1.230.000 arrivi, di cui il 42% italiani e il  58% stranieri, il 9% sul totale della Toscana.

Dall’indagine Nomisma svolta su un campione di 800 persone, tra 18 e 65 anni, è emerso come l’'enogastroturistà medio sia uomo, tra i 35 e i 44 anni, livello di istruzione e reddito medio alto. Un intervistato su quattro ha dichiarato che gli piacerebbe fare una vacanza per visitare cantine e vigneti.

La Toscana resta la regione in vetta alle preferenze, citata dal 21% degli intervistati, e il territorio di produzione vino Chianti si rivela destinazione preferita con il 37% delle risposte.

«I vini Dop della Toscana - afferma Giovanni Busi, presidente del Consorzio - sono un’attrazione forte e consolidata per il turismo, soprattutto internazionale. Le tendenze ci offrono una visione ottimistica per il futuro, un terreno favorevole per implementare le strategie di promozione e valorizzazione del prodotto».

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook