Giovedì, 21 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Video Archivio Beppe e Rosario Fiorello e la dedica al papà Nicola sulle note di «Tu si ‘na cosa grande»

Beppe e Rosario Fiorello e la dedica al papà Nicola sulle note di «Tu si ‘na cosa grande»

Beppe Fiorello ha ospitato il fratello Rosario nel suo programma, «Penso che un sogno così» di Rai 1, per cantare insieme «Tu si 'na cosa grande» di Domenico Modugno . Durante l'esibizione i due hanno guardato il cielo per ricordare il loro papà Nicola, morto per un infarto quando era molto giovane. Un momento davvero emozionante che ha scaldato il cuore di tutti i telespettatori.

Quando Fiorello raccontò alla Gazzetta il dolore per la morte del padre

Penso che un sogno così
Un viaggio intenso, profondo, a tratti ameno, a tratti toccante, che parte dal profondo Sud e attraversa l’Italia intera, che vola sull'infanzia, le origini, le vicende buffe, quelle dolorose e altre incredibili e divertenti. A compierlo Giuseppe Fiorello, protagonista della serata evento "Penso che un Sogno Così", in onda ieri su RaiUno. Un racconto basato su temi universali come la famiglia, il lavoro, il progresso e l’immigrazione dei nostri nonni. In un "volo immaginario" Giuseppe Fiorello ha invitato i protagonisti della sua vita ad uscire dalla memoria, li ha portati in scena rendendo il pubblico partecipe di un emozionante gioco di specchi tra lui e il padre.

In parallelo, il racconto della crescita musicale di Domenico Modugno che, con le sue canzoni, ha accompagnato la vita della famiglia Fiorello: ad ogni scena il suo sottofondo musicale. Sul palco, oltre ad un corpo di ballo straordinario, anche due musicisti d’eccezione: Daniele Bonaviri, uno dei più bravi chitarristi italiani e Fabrizio Palma, musicista e arrangiatore. Eleonora Abbagnato, Pierfrancesco Favino, Paola Turci, Serena Rossi, Francesca Chillemi e Rosario Fiorello. Per accompagnare Beppe nel racconto diventando parte integrante della narrazione che, scorrendo fluida e ritmata, ha saputo creare una magia inaspettata e coinvolgente.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook