Domenica, 29 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Si sdraiano in campo per far segnare gli avversari: ecco cosa è accaduto in Sudafrica. IL VIDEO

Si sdraiano in campo per far segnare gli avversari: ecco cosa è accaduto in Sudafrica. IL VIDEO

Ai meno informati è apparsa una stranezza, persino un gesto antisportivo. Ed invece l'intento dei giocatori dell'Isithembiso FC è, almeno nelle premesse, quello di tornare alla bellezza e alla semplicità del gioco, dove un sorriso deve diventare protagonista unico. A dire il vero il messaggio non è immediato e in tanti non lo condividono per le modalità quasi sbeffeggianti. Ma veniamo all'accaduto. Parliamo del torneo Phillys Games, nato nato con l'obiettivo di regalare a coloro che non possono permettersi di andare dei grandi stadi a guardare le stelle del calcio, la possibilità di vedere in azione i giovani talenti. Una competizione a livello giovanile che dal 1992 si tiene in Sudafrica. L'atmosfera in cui si giocano le partite del Phillys Games è di grande festa, anche perché la nascita di questo torneo è legata alla fine delle lotte politiche tra due sezioni della comunità di Tembisa. In programma durante il torneo il confronto tra l'Isithembiso e il Pandha. All'andata i primi si sono imposti con il punteggio di 3-1 e anche il match di ritorno si è rivelato senza storia con l'Isithembiso che si è portato sul 3-0.

Tutto secondo pronostico. Ma nei minuti finali, quasi al 90', è accaduto qualcosa di molto curioso: un calciatore biancorosso che aveva la palla, si è disinteressato della stessa stendendosi sul terreno di gioco. Tutti i suoi compagni hanno cominciato a fare la stessa cosa e così uno dei calciatori del Pandha si è impossessato della palla e si è diretto verso la porta. Dribblando i corpi inermi dei rivali e superando il portiere, unico degli avversari a non essersi steso. Subito dopo il gol, il giocatore nerazzurro è tornato a metà campo, ricevendo anche il "cinque" da parte degli avversari. Ma perché questa scena? Si tratta di un gesto di cortesia, con la squadra vittoriosa che ha voluto permettere a quella destinata alla sconfitta di accorciare le distanze. E a tal proposito in sottofondo si sentono le parole di un commentatore: "Le squadre di Kasi lo fanno quando hanno un vantaggio inattaccabile e non c'è più tempo. Chi dice che questa è una sciocchezza, resti con il suo robotico calcio europeo". A quanto pare dunque questo torneo ha veramente qualcosa di unico.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook