Mercoledì, 28 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Video Società Canzone di Natale dei tre "tenori" virologi "Sì, sì vax": bufera social su Crisanti, Bassetti e Pregliasco - IL VIDEO

Canzone di Natale dei tre "tenori" virologi "Sì, sì vax": bufera social su Crisanti, Bassetti e Pregliasco - IL VIDEO

Com'era prevedibile non è piaciuta a tutti la canzone di Natale "Sì, sì vax", intepretata dal trio Andrea Crisanti, Matteo Bassetti e Fabrizio Pregliasco a "Un giorno da pecora" su Radio uno Rai.  Sulla musica di "Jingle bells", i tre scienziati, non particolarmente intonati, hanno interpretato il testo che dice, fra l'altro: "Sì sì sì sì sì sì vax vacciniamoci".

Ma su Twitter il video con la performance è finito in tendenza soprattutto per chi protesta. "Questo è il livello degli 'esperti'", "Mi è venuta voglia immediata di una dose. Quella sbagliata". "Non volevo crederci. Vorrei non averli mai visti", "Mi auguro sia un fake, contrariamente sono da Tso", sono alcuni dei commenti più ritwittati fra quanti contestano l'esibizione.

E non manca chi se la prende con il servizio pubblico: "Tv pubblica con canone Rai in bolletta. Penso si è raggiunto - scrive un utente - un limite di decenza oltre il quale è difficile ritornare indietro".

Ultimo contro il jingle dei virologi: "Lasciate cantare noi"

«Lasciate che a cantare e a tornare sul palco siano i cantanti e tutti quelli che lavorano con noi». Dal suo profilo Instagram Ultimo rilancia la polemica sul jingle natalizio intonato ieri a Un giorno da pecora su Rai Radio1 dai tre virologi Andrea Crisanti, Fabrizio Pregliasco e Matteo Bassetti per convincere gli italiani a vaccinarsi contro il Covid proprio durante le feste. «Sono due anni che molti di noi non possono fare il proprio mestiere» attacca il cantante romano postando il video dei tre sanitari che stonano vistosamente , per poi concludere con un rabbioso «Tornate negli ospedali a fare il vostro lavoro e smettetela di andare in tv a fare i pagliacci e le star».

Nel programma condotto da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro, i tre medici avevano proposto il brano dal titolo «Si vax» con un testo adattato alle note di una delle più note melodie natalizie: «Sì sì sì vax vacciniamoci/ Se tranquillo vuoi stare i nonni non baciare/ Il Covid non ci sarà più se ci aiuti anche tu/Se vuoi andare al bar Felice a festeggiar/Le dosi devi far/Per fare un buon Natal Mangia il panettone/Vai a fare l’iniezione/Proteggi gli altri oltre a proteggere anche te/Con la terza dose tu avrai feste gioiose/Il Covid non ci sarà più se ci aiuti anche tu/Per il calo dei contagi dosi anche ai Re Magi». Sui social, già da ieri, tante risate ma anche tante stroncature. Critico anche il leader della Lega Matteo Salvini che definisce "surreale" abbinare i vaccini al Natale. Dalla prima pagina de Il Foglio di questa mattina, invece, l’apprezzamento di Giuliano Ferrara che definisce la canzoncina dei virologi un «jingle che rassicura». "A me sono piaciuti, mi hanno fatto ridere», ha scritto il giornalista, «E' stata una farsa divertente in mezzo alla tragedia»

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook