Lunedì, 23 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo

Morto Gimondi, ecco la grande sfida con Merckx - Video

Un malore in acqua, mentre si trovava in vacanza a Giardini Naxos, ha causato la morte di Felice Gimondi, uno dei sorrisi più intensi della storia del ciclismo italiano e internazionale. Avrebbe compiuto 77 anni il prossimo 29 settembre. Nato a Sedrina, in provincia di Bergamo, verrà ricordato sempre per essere stato uno dei pochi (sette in tutto) ad aver vinto tutti e tre i grandi giri: Giro d’Italia, Tour de France e Vuelta.

Nel suo ricco palmares spiccano infatti i tre successi al Giro d’Italia, ottenuti nel '67, nel '69 e nel '76, la vittoria del Tour de France nel 1965 e quella della Vuelta nel 1968. Senza dimenticate il Mondiale vinto a Barcellona nel 1973.

Un campione a 360 grandi, capace nei circa quindici anni vissuti da professionista di imporsi in tutti i modi: in fuga, da grande scalatore, in volata, da sprinter, e anche nelle prove a cronometro. Nelle classiche monumento si è imposto una volta nella Parigi-Roubaix, una volta nella Milano-Sanremo e in due occasioni al Giro di Lombardia.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook