Giovedì, 20 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Psicosi coronavirus, ristoranti cinesi deserti a Messina e Reggio Calabria
IL REPORTAGE

Psicosi coronavirus, ristoranti cinesi deserti a Messina e Reggio Calabria

di

A Messina e a Reggio Calabria è psicosi coronavirus. Disertati i ristoranti cinesi e giapponesi. E c'è persino qualcuno che, quando vede i cinesi su un mezzo pubblico, si allontana all'istante.

Il titolare di alcuni dei più noti ristoranti cinesi, conosciuto da tutti come Enzo Wang, che da oltre 30 anni vive a Messina, denuncia quanto sta avvenendo avviando una campagna social e proprio dai social aggiunge: «Quando viaggio sull'aliscafo da Reggio Calabria a Messina per raggiungere i miei esercizi commerciali ormai desolatamente vuoti, ieri solo dieci coperti in tutta la giornata, attorno a me si fa il vuoto».

I ristoratori cinesi denunciano un calo del fatturato di oltre l'ottanta per cento. Nonostante i medici abbiano chiarito che non c'è alcun collegamento tra il Virus e il cibo, anche dalle nostre parti, la psicosi coronavirus, dilaga.

L'articolo completo nell'edizione odierna di Messina della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook