Giovedì, 22 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, l'Iss: letalità bassa per i bambini, tre vittime ma con gravi patologie
IL DATO

Coronavirus, l'Iss: letalità bassa per i bambini, tre vittime ma con gravi patologie

I bambini deceduti in Italia positivi al Sars-Cov-2 sono tre ma la letalità è molto bassa, pari allo 0,06% tra gli under 15. Sono i dati dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) al 14 maggio sul totale dei deceduti positivi all’infezione SARS-CoV-2 in Italia (29.692) per la fascia 0-19 anni.

I 3 bambini erano affetti da importanti e gravi patologie. Il punto sulle infezioni da coronavirus in età pediatrica è contenuto in un rapporto sulla malattia di Kawasaki redatto dal Gruppo di lavoro Iss Malattie Rare COVID-19. Secondo il sistema di sorveglianza europeo (The European Surveillance System, TESSy), al 13 maggio scorso, i bambini rappresentano una percentuale molto bassa dei 193.351 casi COVID-19 confermati in Italia; tra 0 e 10 anni i casi segnalati sono stati 1,1% e 1% tra 10-19 anni.

E sulla possibile correlazione Covid-sindrome di Kawasaki, l’Iss evidenzia che «non è stabilita, al momento, un’associazione causale con l’infezione da SARS-CoV-2». In particolare, l’incidenza della malattia di Kawasaki, una sindrome infiammatoria acuta multisistemica in età pediatrica e adolescenziale, scrive il gruppo di lavoro dell’Iss «negli ultimi mesi in Italia non è ancora stata stabilita, e non è possibile al momento attuale verificare se il numero dei soggetti affetti sia aumentata quest’anno, in concomitanza con l’epidemia da COVID-19».

Quindi la «raccomandazione di avviare la sorveglianza attiva a livello nazionale, mediante la registrazione dei nuovi casi a livello nazionale al fine di contribuire allo sviluppo di conoscenze medico-scientifiche su incidenza, patogenesi, terapie e prognosi e fornire informazioni utili a migliorare l’assistenza ai pazienti e alle loro famiglie», scrivono gli
esperti dell’Istituto superiore di Sanità.

Alla base la raccolta di segni, sintomi e altri dati clinici, dati laboratoristici, risposta al trattamento e successivi follow-up nella malattia di Kawasaki e nella sindrome infiammatoria acuta multisistemica in età pediatrica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook