Domenica, 14 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vaccino Pfizer disponibile a fine gennaio, somministrazione di massa in spazi aperti
CORONAVIRUS

Vaccino Pfizer disponibile a fine gennaio, somministrazione di massa in spazi aperti

Il vaccino anti-Covid dell’azienda Pfizer arriverà «tra il 23 e il 26 gennaio» e le dosi «andranno ai 300 punti individuati, che sono direttamente gli ospedali». È quanto riferito dal ministro della Salute, Roberto Speranza, ai Capigruppo nella riunione a Palazzo Chigi. 

Il vaccino anti-Covid dell’azienda Pfizer arriverà «tra il 23 e il 26 gennaio» e le dosi «andranno ai 300 punti individuati, che sono direttamente gli ospedali». È quanto riferito - come si apprende da fonti di maggioranza - dal ministro della Salute, Roberto Speranza, ai Capigruppo nella riunione a Palazzo Chigi sul contrasto al Coronavirus.

Le vaccinazioni di massa contro il Covid avverranno utilizzando grandi spazi pubblichi, palestre, spazi aperti e  fiere. È quanto ha illustrato il ministro della Salute Roberto Speranza nella riunione con i capigruppo della maggioranza. La distribuzione del vaccino, hanno reso noto fonti di maggioranza, sarà interamente statale: la gestione sarà centralizzata e il vaccino sarà distribuito secondo decisioni mediche e scientifiche.

L'obiettivo di Speranza è «non far coincidere la terza ondata eventuale con la campagna vaccinale». Secondo fonti di maggioranza, Speranza avrebbe espresso l’importanza strategica, anche per questo, di flettere la curva epidemiologica. L’obiettivo è quello di non partire con l'obbligo nella campagna vaccinale contro il Covid ma con la persuasione e l’informazione per raggiungere l’immunità di gregge con 40 mln di italiani.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook