Martedì, 15 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Denise Pipitone, l'ex procuratore capo di Marsala: "La bimba del video di Milano al 90% è lei"
IL CASO

Denise Pipitone, l'ex procuratore capo di Marsala: "La bimba del video di Milano al 90% è lei"

Il programma di Rai Uno, "Storie italiane", ha intervistato l'ex procuratore capo di Marsala, Alberto Di Pisa, che per anni si è occupato del caso di Denise Pipitone. Dichiarazioni molto forti che riaccendono le luci su alcuni dettagli del caso: “Noi abbiamo un’intercettazione in cui la Jessica (la Pulizzi, sorellastra di Denise ndr) dice che gliel’ha portata, si presume che l’abbia portata da qualcuno poi dovrebbe essere stata prelevata e data agli zingari”. Secondo Alberto Di Pisa, Denise Pipitone sarebbe la bimba del famoso video di Milano: “Secondo me al 90% è Denise, le assomiglia molto e poi aveva un graffio sulla guancia sinistra come si vede. E parla con l’accento siciliano”.

Quindi Alberto Di Pisa parla di Anna Corona, la mamma di Jessica Pulizzi: “Nell’intercettazione quando la Corona fa una specie di interrogatorio alla figlia è una sorta di copione che recita ma non spontaneo – aggiunge l’ex procuratore – perché sapeva di essere intercettata. Sulle intercettazioni c’è il dubbio che gli intercettati, in particolare la Corona, fossero a conoscenza si evince dal fatto che la Corona aveva un’amica, con cui si sentiva tre o quattro volte al giorno e improvvisamente non parlano più, l’amica era fidanzata con una persona che curava le intercettazioni e con cui si è sposata. Senza fare illazioni, ma se tu parli tre o quattro volte al giorno e poi smetti di parlare, qualcuno ti ha avvisato, chi può averglielo detto? Questa cosa risulta dagli atti ma non ha avuto alcun seguito. Jessica e sua mamma responsabili? La tesi mia e della procura è che lei sia stata prelevata da Jessica, nutriva questo rancore verso la bimba, l’abbia portata a casa del padre che però era assente per lavoro poi cosa è successo non è possibile stabilirlo ma la motivazione di questo sequestro va ricercata nell’ambito famigliare, nell’odio verso questo bambina da parte di Jessica".

Di Pisa parla anche di una segnalazione: “Una lettera anonima diceva che Denise era stata uccisa e seppellita in un terreno vicino a Mazara. Abbiamo scavato ma non si è trovato nulla, c’era però una bara bianca di dimensioni piccole ma vuota. Abbiamo cercato di trovare degli elementi ma non hanno dato nessun risultato”.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook