Mercoledì, 28 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca “Ciao Mike”, il dolore per la morte di Michele Merlo dilaga sui social. La De Filippi: “Fai buon viaggio”

“Ciao Mike”, il dolore per la morte di Michele Merlo dilaga sui social. La De Filippi: “Fai buon viaggio”

Uno strazio. La prematura scomparsa di Michel Merlo ha colpito al cuore non solo il mondo dei talent, ma anche il popolo del web. Molti colleghi come Francesco Facchinetti ed Ermal Meta hanno tributato l'ultimo saluto al giovane cantante che si era messo in mostra ad “Amici”. E anche chi ha seguito lo stesso percorso del ragazzo come Briga ed Emma Marrone (“Ieri sera ho cantato per te”) hanno voluto dire addio attraverso i social network. Tutta l'Italia è stata avvolta dalla bandiera del dolore: sacerdoti, giornalisti, politici e tanta, tantissima gente comune. E proprio dalla redazione di “Amici” è stato diffuso un video commovente in cui si celebra il percorso nel talent dello sfortunato ragazzo. Anche Maria De Filippi ha commentato il prematurato addio: «Profondo, malinconico nello sguardo e solare nel sorriso. Così ci sei apparso dal primo momento in cui ti abbiamo visto e così sei rimasto fino all’ultimo giorno che hai trascorso in casetta. Avevi un'intensità unica, fai buon viaggio Mike».

— Amici Ufficiale (@AmiciUfficiale) June 7, 2021

 

La ricostruzione della vicenda

L’Ausl di Bologna, «sentita anche la famiglia, sta ricostruendo la vicenda a partire dal primo accesso del giovane all’Ospedale di Vergato, avvenuto nel pomeriggio di mercoledì 2 giugno, e dove risulta essere stato visitato dal medico di continuità assistenziale» ed è in corso "la ricostruzione puntuale del soccorso in emergenza avvenuto il giorno successivo che ha condotto all’intervento e al ricovero in rianimazione». La direzione ha dato «mandato al risk manager aziendale di procedere ad attivare l’iter per un audit di rischio clinico». Lo comunica l’Ausl su Michele Merlo, esprimendo «vicinanza e cordoglio alla famiglia».

I pensieri degli amici

«Era uno di quegli amici che non hai bisogno di sentire sempre, ma che dopo due, tre, quattro mesi, basta un messaggio, una parola e scoppia tutto di nuovo. Quegli amici che ci sono sempre, quelli proprio veri. Io faccio musica e cercherò, nel mio, di riuscire a dare voce a quello che lui non è riuscito a finire». Con la voce commossa Federico Baroni, entrando all’Ospedale Maggiore di Bologna, ricorda l'amico Michele Merlo. Con un gruppo di ragazzi, si è trovato davanti all’ospedale dove è morto il cantante. «Era una persona fantastica - racconta ai cronisti - tra me e lui c'era un rapporto fraterno. Abbiamo vissuto insieme a Roma, abbiamo fatto un sacco di esperienze musicali insieme. Era un pò amore e odio tra me e lui, sono sincero. Era viscerale in tutto: nell’amore, nell’amicizia, nei rapporti con i familiari, viveva tutto al massimo. Sono sicuro che questa cosa arriverà, lui voleva lasciare un messaggio con la propria musica. È brutto da dire, ma grazie a questa cosa un sacco di persone capiranno quanto è importante per un artista, per un ragazzo esprimersi attraverso la musica, attraverso i propri sentimenti»

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook