Venerdì, 21 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Da favorito a 14esimo, Alberto Urso non convince orchestrali e giornalisti
IL TENORE MESSINESE

Da favorito a 14esimo, Alberto Urso non convince orchestrali e giornalisti

di

Ha chiuso il suo esordio a Sanremo al 14esimo posto. Inutile nasconderlo: un pizzico di delusione c’è.

Alberto Urso, in virtù della spinta data dalla vittoria di “Amici” arrivava all’Ariston tra i favoriti, ma la sua “Il sole ad Est” non ha convinto.

E se il televoto di sabato (dove è arrivato secondo dopo Gabbani, 13esimo per la demoscopica) ha premiato il tenore-pop messinese, così non è stato per le classifiche degli orchestrali (l’hanno piazzato 13) e per i giornalisti (addirittura ultimo venerdì e terz’ultimo sabato, inaccettabile e quasi persecutorio).

E qui forse si apre un altro fronte: la gestione dell’entourage ha lasciato ombre.

Alberto è stato “blindato”, con atteggiamenti quasi da star (uno dei pochissimi a non andare in sala stampa per le interviste).

Eccessivo per un ragazzo di 22 anni che avrebbe dovuto vivere questa esperienza con la freschezza della sua età.

Tanto che a un certo punto è stato proprio Alberto a rompere gli argini e ad andarsi a prendere l’abbraccio dell’Ariston in platea.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook