Domenica, 17 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
LE PREVISIONI

Nuova ondata di maltempo, allerta in Sicilia e in Calabria scuole chiuse

Saranno giorni di forte maltempo in Sicilia e Calabria quelli che apriranno la nuova settimana: previsti temporali molto intensi e venti impetuosi, diramata allerta arancione per domani.

Molte sono le scuole calabresi che domani non apriranno come da apposita ordinanza delle amministrazioni comunali. In particolare la campanella non suonerà negli istituti di Soverato, Borgia, Simeri Crichi, Nocera, Argusto, Caraffa, Sersale, Palermiti, Cenadi, Cardinale, Gizzeria, Isca, Montepaone, Magisano, Pentone, Cerva e Badolato (in quest'ultimo resteranno chiuse anche martedì 12 novembre). Chiuse tutte le scuole anche a Crotone e a Catanzaro.

Niente scuola anche a Pozzallo, dove il sindaco ha disposto la chiusura per la giornata di domani. È il primo Comune del Ragusano ad avere adottato il provvedimento. «Domani è prevista allerta arancione su tutto il territorio regionale. Probabilmente la situazione critica inizierà nel pomeriggio ma non possiamo rischiare - ha detto il primo cittadino Roberto Ammatuna - Ho già comunicato la decisione ai dirigenti scolastici e raccomando a tutti estrema prudenza». Stesso provvedimento anche a Naro.

«Ci attende una nuova settimana difficile sul fronte meteorologico per l’Italia, a causa di un ciclone mediterraneo che tra lunedì e martedì riporterà maltempo su gran parte della Penisola». Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega: «Piogge e temporali risaliranno dalle regioni meridionali verso il Centronord, accompagnato da un deciso rinforzo dei venti e mari molto mossi o agitati. Il maltempo si riproporrà a più riprese su diverse aree d’Italia, concentrandosi soprattutto al Centronord nella seconda parte della settimana».

«Da attenzionare in particolare le regioni meridionali tra lunedì e martedì, quando è attesa una severa ondata di maltempo con piogge e temporali anche molto intensi, in particolare tra Sicilia, Calabria jonica, Basilicata e Puglia dove non escludiamo violenti nubifragi e picchi pluviometrici complessivi anche superiori ai 150-200mm - avverte Ferrara di 3bmeteo.com - il tutto accompagnato da venti anche tempestosi di Scirocco con raffiche di oltre 100lkm/h in particolare su versanti ionici e Salento. I mari saranno così molto mossi, agitati o anche grossi al largo, con onde di oltre 4-5 metri, specie sullo Ionio, e violente mareggiate sulle coste esposte. Possibili disagi, danni e criticità idrogeologiche».

«Novembre ha tutta l’intenzione di mantenersi molto dinamico, con nuove perturbazioni in prospettiva anche nel lungo termine accompagnate da un ulteriore calo delle temperature», concludono da 3bmeteo.com.

LE PREVISIONI

LUNEDÌ 11 NOVEMBRE: al Nord molto nuvoloso con piogge e rovesci più frequenti su Liguria e bassa Val Padana, nevicate sulle Alpi dai 900/1200m. Temperature in calo, massime tra 11 e 14. Al Centro nubi più consistenti su Sardegna e regioni tirreniche con temporali su Toscana e alto Lazio, in prevalenza asciutto sull'Adriatico. Temperature in calo, massime tra 12 e 17. Al Sud peggiora su Sicilia e Calabria con temporali anche forti entro sera, fenomeni più deboli in estensione a Lucania e Puglia. Temperature stabili, massime tra 16 e 21.

MARTEDÌ 12 NOVEMBRE: al Nord maltempo con precipitazioni diffuse al Nordest, in estensione anche alla Lombardia in giornata. Asciutto al Nordovest. Temperature in rialzo, massime tra 12 e 16. Al Centro molto nuvoloso con acquazzoni diffusi che su Sardegna e aree tirreniche che assumeranno anche carattere temporalesco. Temperature in rialzo, massime tra 14 e 18. Al Sud molte nubi in un contesto instabile o perturbato con frequenti acquazzoni e rischio di forti temporali su Salento e Sicilia. Temperature stabili con massime tra 16 e 21.

MERCOLEDÌ 13 NOVEMBRE: al Nord spiccata variabilità sul Triveneto con fenomeni intermittenti e neve dagli 800/1000m, più soleggiato e asciutto al Nordovest. Temperature stazionarie, massime tra 12 e 16. Al Centro iniziali schiarite anche ampie, ma peggiora in Sardegna con piogge e rovesci in estensione a Toscana e alto Lazio. Temperature in lieve calo, massime tra 14 e 18. Al Sud spiccata variabilità con piogge e temporali più frequenti al mattino sul Salento, in graduale attenuazione in giornata. Temperature in calo, massime tra 16 e 19.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook