Venerdì, 06 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
L'ESECUTIVO

Crisi di governo, Salvini: “Restituiamo la parola ai cittadini “

AGGIORNAMENTO DELLE 22.14. "Pur di andare avanti siamo pronti a mettere in gioco le nostre poltrone. Quanti partiti metterebbero a disposizione sette ministri, mentre noi ridiamo la parola agli italiani". A parlare è il leader della Lega, Matteo Salvini, durante un comizio a Pescara. "Non è un momento in cui ci possiamo permettere dei no. Abbiamo bisogno di lavoro, non di ministri che bloccano i cantieri", ha aggiunto il vicepremier.

AGGIORNAMENTO DELLE 21.28.  Sergio Mattarella non lascia Roma e sonda la situazione dopo che la tensione nel governo è giunta alle stelle, si profila un passaggio alle Camere per il governo e dunque possibili consultazioni tra il 24 e il 26 agosto. Il Presidente tiene sempre un occhio attento ai conti pubblici e auspica che i prossimi passaggi si svolgano in modo istituzionalmente ordinato.  Al Colle spiegano che il Presidente, come già lo scorso anno, non ha schemi prestabiliti. I tempi prevedibili sono il 20 agosto per la convocazione delle Camere, partendo dal Senato per poi passare alla Camera se necessario, e il 25-26 agosto per l’eventuale data di scioglimento. Da quella data dovrebbero passare almeno 60 giorni per indire le eventuali elezioni e questo porterebbe alla fine di ottobre. Questo inevitabilmente porterebbe a impattare sui tempi della manovra, che va presentata entro il 15 ottobre a Bruxelles ed entro il 20 ottobre ad agosto. In teoria dunque la manovra dovrebbe essere presentata dal governo uscente in scadenza, con tutte le controindicazioni del caso, soprattutto per quel che riguarda l’accoglienza dei mercati.

AGGIORNAMENTO DELLE 21.24. "Siamo pronti alla sfida. Nelle prossime elezioni non si deciderà solo quale governo ma anche il destino della nostra democrazia, della collocazione internazionale del nostro Paese. Il Pd chiama a raccolta tutte le forze che intendono fermare idee e personaggi pericolosi. Da subito tutti al lavoro,insieme, per fare vincere l'Italia migliore", ha dichiarato il segretario del Pd Nicola Zingaretti.

AGGIORNAMENTO DELLE 21.22. Il M5S "è pronto ad andare al voto, mentre la Lega ha preso in giro il Paese". Così Luigi Di Maio ha commentato le parole del collega Matteo Salvini e la situazione di crisi che sta vivendo il governo gialloverde. "Della poltrona non ci interessa e non ci è mai interessato nulla, ma una cosa è certa: quando prendi in giro i cittadini, prima o poi ne paghi le conseguenze".

AGGIORNAMENTO DELLE 21.19. Secondo alcune voci di corridoio, l'intenzione sarebbe quella di convocare le Camere o il 12 o il 13 agosto. In alternativa le date "calde" sono anche quelle 19 e 20 agosto.

                                                                                                ***

«Andiamo subito in Parlamento per prendere atto che non c'è più una maggioranza, come evidente dal voto sulla Tav, e restituiamo velocemente la parola agli elettori». Lo scrive in una nota Matteo Salvini dopo l'escalation di tensioni di oggi iniziate con una visita del premier Giuseppe Conte al Quirinale.

«Inutile andare avanti a colpi di no e di litigi, come nelle ultime settimane, gli Italiani hanno bisogno di certezze e di un governo che faccia, non di «Signor No. Non vogliamo poltrone o ministri in più, non vogliamo rimpasti o governi tecnici: dopo questo governo (che ha fatto tante cose buone) ci sono solo le elezioni», aggiunge il ministro.

"Stiamo lavorando per il Paese, sono tranquillo". Così il vicepremier e ministro, Luigi Di Maio, rispondendo alle domande dei giornalisti uscendo da Palazzo Chigi. "Per quanto mi riguarda lavoriamo per il Paese, punto. Poi tutto il resto si vedrà", aggiunge.

La situazione è precipitata nel pomeriggio con scambi di accuse tra gli alleati della maggioranza e la Lega che evoca esplicitamente le elezioni. A Palazzo Chigi c'è stato un incontro tra il premier Conte e il vicepremier leghista Salvini.

Il presidente della Camera Roberto Fico è stato a colloquio con il Capo dello Stato Sergio Mattarella al Quirinale. Il presidente del Consiglio ha avuto stamani un colloquio con Mattarella.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook