Mercoledì, 27 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Roland Garros, italiani da sogno agli ottavi: incroceranno Djokovic, Nadal e Federer
TENNIS

Roland Garros, italiani da sogno agli ottavi: incroceranno Djokovic, Nadal e Federer

di

Tre azzurri attraversano indenni il primo guado del Roland Garros. Musetti, Sinner e Berrettini s'inseriscono tra i magnifici sedici del torneo francese che saranno protagonisti nella seconda settimana dello slam. Già questa è una notizia, una grande notizia per il tennis italiano. Se si considera che, due su tre di questi, non erano neanche nati quando Nadal iniziava a conquistare, centimetro dopo centimetro, la rena rossa transalpina, si può parlare tranquillamente di notizione. La ciliegina sulla torta riguarda la prospettiva del terzetto azzurro. Musetti, dopo aver battuto Cecchinato, incrocerà la racchetta con il numero 1 al mondo Djokovic. “Comunque vada sarà un successo”, direbbe Chiambretti. Perché già avere la possibilità di confrontarsi con un mostro sacro che nessuno riesce a schiodare da mesi e mesi dalla poltrona più comoda dell'olimpo Atp. Dovrà lottare, a prescindere dal punteggio e cominciare a misurare seriamente il suo livello agonistico. Non meno proibitivo l'impegno che attende Sinner, di scena proprio con Nadal: se Djokovic è l'attuale numero uno indiscusso del tennis mondiale, il maiorchino, dei campi di terra rossa parigini ne è il legittimo proprietario. Perché per tredici edizioni li ha asfaltati senza che nessuno potesse replicare. E Berettini? A completare il cerchio ci penserà il tennista azzurro che meglio si è accomodato nel ranking Atp e affronterà un Federer in fase di rodaggio. I tre campionissimi che hanno scritto la storia del tennis (ma anche dello sport) contro presente e futuro del movimento italiano. Neanche nelle migliori fiabe. E magari non è finita qui...

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook