Lunedì, 21 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo

Reginetta d'Italia, siciliane e calabresi in gara contro la violenza sulle donne

di

Miss Italia e non solo. Tante ragazze siciliane e calabresi si sono messe in luce anche al concorso “Reginetta d'Italia” la cui corona di più bella del reame domenica scorsa è stata conquistata da Nicole Barbagallo, 20 anni, di Sestri Levante (Genova).

Al quarto posto la diciassettenne Consuelo Pace di Marsala, che ha conquistato anche la fascia di uno sponsor.

Ben quattro su tredici i riconoscimenti conquistati dalle ragazze siciliane che sono divenute testimonial di importanti partner.

Ad aggiudicarsele Chiara Siciliani, 17 anni, di San Flippo del Mela, Giulia Tuttoilmondo, 17, di Palermo, Alice Catalano, 16, di Gela, Anna Amore, 15, di Caltagirone.

In finale sono giunte anche due ragazze calabresi: Carmen Caratozzolo, 21 anni, di Palmi, e Desirée Gravina, quattordicenne di Paola.

Nel corso delle serate, condotte da Jo Squillo, è stato lanciato un forte messaggio contro la violenza sulle donne. A farlo la coraggiosa Parvinder Aoulakh, meglio conosciuta come Pinky , un simbolo per tutte le donne vittime di violenza, che di fronte ai suoi bambini è stata gravemente ustionata dal marito nel
novembre del 2015.

«Pinky è una coraggiosa e bellissima donna che ha vissuto sulla sua pelle la violenza di un marito che diceva di amarla… e le ha dato fuoco - ha raccontato Jo Squillo introducendo la sua testimonianza - . Fino a ieri queste donne venivano rinchiuse in casa, non dovevano farsi vedere, oggi Pinky è qui con noi sulla passerella di Miss Reginetta perché la bellezza è armonia, rispetto, riconoscenza della dignità dell'uomo e della donna e dell'amore. Questo è il valore della vera bellezza».

Toccante poi la testimonianza della stessa Pinky che ha esortato tutte le donne a combattere
ogni forma di violenza.

«La mia vita è cambiata, ho toccato il fondo, ma i miei bambini, le persone a me vicine come Jo Squillo, l'Unavi e tanti altri, mi hanno dato la forza di andare avanti», ha dichiarato Pinky raccontando la sua storia al pubblico, e ha aggiunto:

«Alle donne dico: non perdonate neanche uno schiaffo, perché se il vostro compagno è violento lo sarà sempre, gli uomini non cambiano».

Le finali di Miss Reginetta d'Italia tenutesi a Chianciano Terme andranno in onda il 17 settembre su Rete 4, Tgcom e su Class Tv Moda.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook