Sabato, 26 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Serie A, dove vedere le partite della sesta giornata di campionato, orari Sky e Dazn

Serie A, dove vedere le partite della sesta giornata di campionato, orari Sky e Dazn

Il sesto turno di campionato di serie A, dove vedere le partite: orari Sky e Dazn

Sabato 10 settembre

  • *NAPOLI-SPEZIA, ore 15 (DAZN)
  • *INTER-TORINO, ore 18 (DAZN)
  • *SAMPDORIA-MILAN, ore 20:45 (DAZN-SKY)

Domenica 11 settembre

  • *ATALANTA-CREMONESE, ore 12:30 (DAZN-SKY)
  • *BOLOGNA-FIORENTINA, ore 15:00 (DAZN)
  • *LECCE-MONZA, ore 15:00(DAZN)
  • *SASSUOLO-UDINESE, ore 15:00 (DAZN)
  • *LAZIO-VERONA, ore 18:00(DAZN)
  • *JUVENTUS-SALERNITANA, ore 20:45 (DAZN)

Lunedì 12 settembre

  • *EMPOLI-ROMA, ore 20:45 (DAZN-SKY)

L'analisi della sesta giornata

Il vantaggio di non giocare le coppe l'Atalanta lo sta sfruttando magistralmente. Gasperini guida il drappello d’elite della serie A e ha la possibilità di mantenere o incrementare la sua fuga ricevendo in casa la Cremonese, anche se continua a fare a meno di Zapata. Alle spalle avanza l'elegante Napoli di Spalletti che, dopo avere superato la Lazio e strapazzato il Liverpool, sulle ali dell’entusiasmo al Maradona è pronto a disporre dello Spezia. L’unica nota stonata è l’infortunio muscolare che terrà Osimhen fuori per un mese. Rimane incerta poi la trasferta Champions col Rangers per lo stop del calcio a seguito della scomparsa della Regina Elisabetta.
La serie A, a cavallo tra due turni europei, va in campo dopo le sconfitte rimediate da Juve, Milan e Roma e i pareggi di Milan e Fiorentina. Solo la Lazio ha imitato il Napoli e vuole proseguire la sua rincorsa, dopo le polemiche arbitrali di Sarri, ospitando il Verona che sta cominciando a muovere la classifica. Il Milan, che lascia spazio a Kjaer e Pobega (non Origi, che sarebbe dovuto partire titolare, ma ha accusato un affaticamento e non sarà della partita) è impegnato in casa della Sampdoria che Giampaolo sta tentando, con alterni risultati, di rilanciare. Il tecnico potrebbe anche rischiare con uno schieramento super offensivo che comporta la presenza di Gabbiadini, Djuricic, Sabiri e Caputo.
Molto delicato è il momento di Inter, Juve e Roma. Inzaghi è in difficoltà, la difesa balbetta, l’attacco patisce l’assenza  di Lukaku e sembrano smarrite molte certezze. Dopo il ko col Bayern c'è la sfida clou del fine settimana, perché al Meazza arriva il Torino che, con Radonjic e Vlasic, ha trovato due incursori di grande qualità e la squadra è compatta e agguerrita. Mancherà il tecnico Juric, alle prese con la polmonite. Urge una vittoria rassicurante anche per la Juve di Allegri, che medita sugli errori commessi nella gestione dell’infortunio di Pogba, e intanto continua a fare a meno di Chiesa e Di Maria. Buoni gli innesti di Kostic e Paredes, come quello di Milik, che farà coppia con Vlahovic contro la Salernitana che sta disputando un torneo positivo.
La Roma, che era in testa alla classifica, è improvvisamente entrata in crisi. Travolta dall’Udinese, si è fatta battere dal Ludogorets e ora per Mourinho cominciano i problemi visto che ha i difensori contati e Matic e Cristante sembrano due doppioni a centrocampo. In regressione anche Pellegrini mentre l’unico positivo è Dybala che sembra però predicare nel deserto. Molto importante sarà il test di lunedì con l’Empoli, per ripartire o affondare. Molto interessante sarà la sfida tra il Sassuolo, alle prese con gli infortuni di Berardi e Defrel, e la lanciata  Udinese di Sottil, piombata con merito in zona Europa. Le rincorse di Udogie e Pereyra, la tenuta di Becao, la qualità di Deulofeu e Beto si coagulano in una tenuta di squadra eccellente. Se vincono a Reggio Emilia i friulani potranno dare linfa alle ambizioni che stanno crescendo.
Il derby dell’Appennino capita nel momento sbagliato: il Bologna è alle prese con il doloroso esonero di Mihajlovic (che è stato sostituito da Thiago Motta) e si aggrappa all’esperienza del capocannoniere Arnautovic per risalire la china nella sfida con la Fiorentina di Italiano, in una fase di stallo dopo un buon avvio. Scontro salvezza a Lecce tra due neopromosse: i pugliesi di Baroni sembrano in grado di superare la difficile fase di ambientamento alla serie A, mentre il Monza di Berlusconi e Galliani, nonostante un mercato dispendioso, è ancora a zero punti. Se incappano in una nuova sconfitta sarà dura per i brianzoli risalire la china, e stavolta Stroppa potrebbe essere esonerato.

 

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook