Martedì, 14 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura Concertone del primo maggio, Ambra si commuove in tv: "Mi è mancato tutto"

Concertone del primo maggio, Ambra si commuove in tv: "Mi è mancato tutto"

Alle 20 di ieri, su Rai3 e in contemporanea su Radio2, Ambra Angiolini - per il terzo anno consecutivo alla guida della manifestazione - ha dato il via al Concertone del Primo Maggio da piazza San Giovanni a Roma desolatamente vuota, prima di spostarsi al Teatro delle Vittorie dove ha condotto la serata.

"Abbiamo scelto di iniziare qui perché nella sua drammaticità è un primo maggio eccezionale - ha detto Ambra, visibilmente emozionate -, perché tutti abbiamo lo stesso desiderio di ripartire. Questa piazza non può fare a meno del lavoro, dei diritti e delle tutele e non ha senso starci così. Ma abbiamo la volontà di tornarci l'anno prossimo".

"Non si tratterà di una festa - ha continuato Ambra nella sua introduzione -, perché ce ne siamo accorti che molti hanno lavorato senza tutela, ce ne siamo accorti di come sia partita subito la campagna elettorale e di come le falle siano state coperte dai risparmi della gente comune, quella stessa gente che ora sta rischiando il lavoro. Ma ci siamo accorti anche di quanta forza siamo capaci. Come state?".

Niente bagno di folla, ma un'edizione speciale che in tempo di restrizioni da Coronavirus si è trasformato in uno show televisivo. Tra gli artisti attesi della serata Sting, Patti Smith, Gianna Nannini, Vasco Rossi e Zucchero.

In chiusura, commossa, Ambra ha salutato e dato appuntamento fra 12 mesi con una promessa: "Mi è mancato tutto, l'urlo, il Ciao Roma, anche la pioggia, ma Lodo, prepara Lo Stato Sociale, l'anno prossimo facciamo T'appartengo, perché mi chiedono sempre come mai io non la canti su quel palco".

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook