Martedì, 07 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Covid, preoccupa la variante sudafricana. Anche l'Italia blocca i voli da 7 paesi. Indice Rt a 1.23
IL MONITORAGGIO

Covid, preoccupa la variante sudafricana. Anche l'Italia blocca i voli da 7 paesi. Indice Rt a 1.23

Ad incutere timore nel cuore della quarta ondata della pandemia di coronavirus sono ancora una volta le varianti.

Identificata in Sud Africa una nuova variante del virus SarsCoV2 (denominata Omicron dall'Oms e classificata come "preoccupante") con numerose mutazioni della proteina Spike che potrebbero teoricamente aumentarne la trasmissibilità e la capacità di eludere gli anticorpi: denominata B.1.1.529, è già sotto la lente dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che per ora la classifica tra le varianti da monitorare.

Ancora troppo pochi i dati disponibili: secondo il National Institute of Communicable Diseases (NICD) del Sud Africa, la presenza della variante è stata documentata col sequenziamento in 22 casi positivi, ma molti altri vengono confermati in questi giorni da diversi laboratori del Paese.

Quattro casi sarebbero stati individuati in Botswana e uno ad Hong Kong in un viaggiatore di ritorno dal Sud Africa.
Intanto la comunità scientifica si è già attivata per cercare di completare in fretta l'identikit di questa nuova variante. Thomas Peacock, virologo dell'Imperial College di Londra, sottolinea sul suo profilo Twitter che "l'incredibile numero di mutazioni della proteina Spike suggerisce che questa variante potrebbe destare preoccupazione" per l'ipotetica capacità di sfuggire a molti degli anticorpi monoclonali noti. Al momento, però, sono ancora troppo pochi i dati disponibili per trarre delle conclusioni: la diffusione della variante sembra essere ancora limitata e non ci sono prove di laboratorio che ne dimostrino la reale trasmissibilità ed elusività.

Il Regno Unito vieterà i viaggi da sei paesi africani a causa della nuova variante del Covid con numerose mutazioni individuata nel continente. Il segretario alla salute Sajid Javid ha dichiarato che saranno sospesi da oggi tutti i voli da Sud Africa, Namibia, Lesotho, Eswatini, Zimbabwe e Botswana.

Anche l'Italia blocca i voli

Il ministro della Salute Roberta Speranza intanto accelera: "Ho firmato una nuova ordinanza che vieta l'ingresso in Italia a chi negli ultimi 14 giorni è stato in Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Mozambico, Namibia, Eswatini". E sottolinea: "Seguiamo la strada della massima precauzione".

Indice Rt in Italia stabile ad 1.23.

Rimane abbastanza stabile l'incide Rt in Italia, a 1,23 contro l'1,21 della settimana scorsa mentre cresce ancora l'incidenza, salita da 98 casi per centomila abitanti a 125.

"L'incidenza settimanale a livello nazionale continua ad aumentare - sottolinea l'Istituto Superiore di Sanità - 125 per 100mila abitanti (19/11/2021-25/11/2021) vs 98 per 100mila abitanti (12/11/2021-18/11/2021), dati flusso Ministero Salute. Nel periodo 3 novembre - 16 novembre 2021, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,23 (range 1,15 - 1,30), stabile rispetto alla settimana precedente e al di sopra della soglia epidemica. E' in leggero aumento e sopra la soglia epidemica l'indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero (Rt = 1,15 (1,11-1,19) al 16/11/2021 vs Rt = 1,09 (1,04-1,14) al 9/11/2021)".

La situazione negli ospedali

Aumentano ancora anche i tassi di occupazione dei posti letto nelle aree mediche e nelle terapie intensive. "Il tasso di occupazione in terapia intensiva è al 6,2% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 25 novembre) vs il 5,3% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 18/11). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale sale all'8,1% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 25 novembre) vs il 7,1% al 18/10".

Una regione a rischio alto

Nell'ultima settimana di monitoraggio, una regione risulta classificata a rischio alto, 18 Regioni risultano classificate a rischio moderato. Tra queste, una regione è ad alta probabilità di progressione a rischio alto. Dieci regioni riportano un'allerta di resilienza, nessuna riporta molteplici allerte di resilienza.

Friuli giallo da lunedì

Sarà il Friuli Venezia Giulia l’unica regione che da lunedì si troverà nella fascia gialla. Secondo quanto si apprende, infatti, l’ordinanza di oggi del ministero della Salute riguarderà solo questa regione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook