Sabato, 19 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo

Agenti uccisi a Trieste: i colpi di pistola e poi la fuga, il video della sparatoria in Questura

La polizia ha diffuso alcune immagini della sparatoria avvenuta venerdì in Questura a Trieste. Nel video si vede Alejandro Augusto Stephan Meran in punti diversi dopo l’omicidio degli agenti Pierluigi Rotta e Matteo Demenego.

In fuga dalla Questura con due pistole in mano sparando colpi ad altezza d’uomo verso il piantone e poi una volta fuori tenta invano di aprire la portiere di una volante e si dirige verso la Panda della Squadra Mobile che fa velocemente retromarcia.

Poi si ripara dietro le auto parcheggiate. Sono alcuni dei frammenti del video diffuso dalla Questura di Trieste sulla sparatoria avvenuta venerdi scorso e che inquadrano l’assassino dei due agenti Alejandro Stephan Meran.

All’inizio del video diffuso dalla questura, che contiene una serie di immagini registrate dalla videosorveglianza in diversi momenti e punti dell’edificio, si vede Alejandro con una sola pistola in mano che entra in una stanza piccola vuota, si volta, e guarda dietro alla porta.

Poi le immagini di un’altra videocamera inquadrano l’atrio della Questura, dove l’uomo arriva correndo, si volta a sinistra e, puntando ad altezza d’uomo, fa fuoco contro il piantone impugnando stavolta due pistole (poco prima sottratte ai due agenti Rotta e Demenego - ndr).

Subito dopo, in un’altra serie di immagini, si vede l’esterno dell’ingresso principale dell’edificio, dove Meran si avvicina a una volante della polizia parcheggiata tentando invano di aprirla. Infine, correndo incrocia un passante e si dirige verso la Panda della Squadra Mobile, che fa marcia indietro.

Quindi si nasconde dietro alle macchine parcheggiate. Poi il video termina, ma l’azione prosegue con la sparatoria ingaggiata tra Meran e gli agenti, che riescono ad immobilizzarlo ferendolo ad una gamba.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook