Domenica, 08 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
PARTITI

Crisi, prove d'intesa M5s-Pd. Salvini: "Farò di tutto per evitare i Dem al governo"

crisi, governo, m5s, pd, Andrea Marcucci, Andrea Orlando, Francesco D'Uva, Graziano Delrio, Luigi Di Maio, Nicola Zingaretti, Paola De Micheli, Stefano Patuanelli, Sicilia, Politica
Luigi Di Maio, Stefano Patuanelli e Francesco D'Uva

L’incontro tra i capigruppo M5S Francesco D’Uva e Stefano Patuanelli e la delegazione Pd formata dai capigruppo Andrea Marcucci e Graziano Delrio e dai vicesegretari Andrea Orlando e Paola De Micheli è previsto nel pomeriggio. A spiegarlo è D’Uva al termine di una riunione notturna dei vertici del M5S. Il luogo dell’incontro non è stato ancora stabilito ma non si esclude che sia alla Camera o al Senato.

Sul tavolo, dieci pizze e la strategia da intavolare in questi primi, complicati passi della trattativa con il Pd: lo stato maggiore del M5S si riunisce, in una casa del centro di Roma, a tarda notte, dopo l’assemblea congiunta dei gruppi. E’ una riunione lunga tanto che, ad un certo punto, al tavolo del vertice arrivano dieci pizze da asporto. Tra i presenti, oltre al capo politico Luigi Di Maio, ci sono i capigruppo Francesco D’Uva e Stefano Patuanelli, che domani vedranno la delegazione Pd.

Ma partecipano alla riunioni un po' tutte le anime del Movimento, da quella governativa - rappresentata da Riccardo Fraccaro e Alfonso Bonafede - a quella più «movimentista», rappresentata da Alessandro Di Battista e Paola Taverna. Oltre al sottosegretario con delega all’Editoria Vito Crimi. La riunione dura circa due ore e, alla fine, i presenti escono alla spicciolata. L’unico a parlare è D’Uva, che sottolinea la "fiducia" nel Movimento su questo inizio di negoziato. Nessun commento, invece, dagli altri. Incluso Di Maio che si limita a sorridere e a salutare prima di entrare in macchina.

«Oggi c'è un incontro tra vertici del Pd e vertici dei 5 stelle. Mi auguro che nessuno pensi di lasciare l’Italia in mano a un partito, come il Partito democratico, che ha perso tutte le elezioni, perchè ne ha combinato di cotte e di crude». Lo ha detto Matteo Salvini in diretta Facebook. L’ipotesi di governo M5s-Pd «sta facendo rabbrividire i cittadini di mezza Italia e gli imprenditori», ha aggiunto il segretario leghista. «Faccio e farò di tutto per evitare che il partito democratico torni al governo», ha insistito.

© Riproduzione riservata

TAG: , , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook